La Tortura Medievale Testo

Testo La Tortura Medievale

Vasco Rossi, il Live Kom ‘016 parte da Lignano Sabbiadoro
Claustrofobica,
è la mia dimensione onirica
quando penso alla tua pelle
e le leggi della fisica si sfaldano
diventano letali frecce avvelenate
centro dei miei mali
non ha senso adesso piangersi addosso
ho capito adesso quello che ho dentro
e a pensarci bene non c'è niente di male
a saperti abbracciata felice con qualcuno
a cui vuoi davvero bene
ma quando cedrà la mia stabilità mentale
di colpo prende forma una tortura medioevale
che renderà a lui difficile dialogare con te
renderà a lui impossibile rapportarsi con te
comandante tengo stretto questa trave
la scialuppa non mi serve ho bisogno di nuotare
tra le gocce del mio niente rosse come le sue labbra
come il sole quando muore e con lui la mia speranza
di rivederti ancora magari da sola
e se hai paura dei miei occhi porta pure una pistola
e a pensarci bene non c'è niente di male
a saperti abbracciata e felice con qualcuno
a cui vuoi davvero bene
ma quando cederà la mia stabilità mentale
di colpo prende forma una tortura medioevale
che renderà lui difficile dialogare con te
renderà a lui impossibile rapportarsi con te
e a pensarci bene non c'è niente di male
a saperti abbracciata e felice con qualcuno
a cui vuoi davvero bene
ma quando cedrà la mia stabilità mentale
di colpo prende forma una tortura medioevale
che renderà a lui difficile dialogare con te
renderà a lui impossibile rapportarsi con te
renderà a lui difficile tradire anche te
renderà a lui impossibile
dimenticarsi di me
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.