Avido Testo

Testo Avido

Gli album più attesi alla fine dell'estate: da Ligabue a Vasco
ti ho visto per la prima volta in rosso e blu
con la tua gonna indiana non capivo più
ci inebriava l'aria umida del mare
ti ho chiesto gentilmente se volevi bere

le ho disegnate le tue cosce in bilico
le ho accarezzate con un soffio morbido

sono avido della tua pelle alcolica
peggio poi se muovi la tua bocca erotica
vivo avido della tua forma sadica
come una rosa bianca sei bucolica

mi violentavi con quegli occhi da leccare
immaginavo la tua voce da leccare

le ho disegnate le tue cosce in bilico
le ho accarezzate con un soffio morbido

sono avido della tua pelle alcolica
peggio poi se muovi la tua bocca erotica
vivo avido della tua forma sadica
come una rosa bianca sei bucolica

sono avido della tua pelle alcolica
come una rosa bianca sei bucolica, resta ferma
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.