1968.dopo Testo

Testo 1968.dopo

Marco Mengoni: il nuovo disco esce a gennaio
Scarica la suoneria di 1968.dopo!
Guarda il video di "1968.dopo"

Questo è il bilancio di un gioco sbagliato
Le macchine sono già stanche d'andare
La nave partita da un porto lontano
Non si sa se arriverà

Questo è già il tempo di scegliere i resti
Di spargere foglie su tracce sfumate
Di spegnere i fuochi tra gli archi del vento
Tutto è ricordo ormai

Ora gli eroi trascinano stampelle
Sui passi perduti e i trionfi pagati
Strofinano croci e medaglie di gloria
Senza valore più

Rimane negli occhi di qualche profeta
L'immagine stanca di terre promesse
La storia si scrive col sangue dei vinti
Chi non lo sa

Le mani non prendono l'aria del cielo
Lo stallo è una trappola nera
E i cacciatori ci fanno fortuna
La pelle costa un bel po'

Le camminate sui raggi del sole
Finiscono la sera
Rimane un momento fra mille momenti
Come la mia canzone

Scarica la suoneria di 1968.dopo!
Lascia un commento