Tira Fiato Testo

Testo Tira Fiato

Amici, ecco i finalisti
Metro su metro, il mio piede e' gia' qui
davanti prendo il mio posto
mi difendo dall'idea di globalita'
dal mercato della pubblicita'
strade bollenti e vapori
estate calda che e' gia' qui
sull'asfalto l'olio dei motori
cellulari e divise blu
che a guardare questa genova
non mi sembra certo che
ci sia differenza tra democrazia
repubblica e stato di polizia
l'idea contro un muro
brillante come smalto
passione slogan e risate
in marcia su un budello d'asfalto

faccio sfida a che grida di piu'

tira fiato per gridare,
alza la voce e fai sentire
le ragioni che hai dentro il cuore
scontrano con la realta'
e l'adolescenza, sublime incoscienza
spinge alla liberta' (cosi' come)
l'indipendenza, perfetta potenza e' contro la globalita'

e la lode in giurisprudenza
vorrei gettarla in un cestino
come legittima difesa
allo sparo di un cellerino
perche' la minaccia di un estintore
nella bilancia degli interessi
avrebbe fatto solo rumore
e rotolato a pochi passi
ma una pistola dritta in faccia
come lo sparo alla mia altezza
come in una battuta di caccia
la preda nel bersaglio e' certa
poi perquisizioni, scuole e caserme
pestaggi stile argentina
di un governo liberale
per un'italia cretina

faccio sfida a che grida di piu'

tira fiato per gridare,
alza la voce e fai sentire
le ragioni che hai dentro il cuore scontrano con la realta'
e l'adolescenza, sublime incoscienza spinge alla liberta' (cosi' come)
l'indipendenza, perfetta potenza e' contro la globalita'