Stagnola Testo

Testo Stagnola

Non mi ero pettinato abbastanza per vederti
per non far piangere i tuoi salici piangenti
e ci piscino pure addoso gli angeli
e i conoscenti morti negli incidenti

che non capisci gli incubi dei pesci rossi
e non capisci gli incubi dei pesci rossi

passeresti ancora ore a pettinarmi le vene
parlandomi d'amore e di metadone
in televisione niente di speciale
dal naso colano le sere
corrono verso l'ospedale maggiore

e un pò di carta stagnola per addobbare a festa questa stanza di merda

e chiudi lo schrigno dei tumori,e i tuoi 40 cuori
circondati di marciapiedi di quartieri industriali
e apri lo schrigno dei preservativi troppo costosi
ed i tuoi minuscoli seni


che non capisci gli incubi dei pesci rossi
e non capisci gli incubi dei pesci rossi

e ci piscino pure addoso gli angeli
e i conoscenti morti negli incidenti

e ci piscino pure addoso gli angeli
e i conoscenti morti negli incidenti stradali

e ci piscino pure addoso gli angeli
e i conoscenti morti negli incidenti stradali

e chiudi lo schrigno dei tumori,e i tuoi 40 cuori
circondati di marciapiedi di quartieri industriali
e apri lo schrigno dei preservativi troppo costosi
ed i tuoi minuscoli seni

e chiudi lo schrigno dei tumori,e i tuoi 40 cuori
circondati di marciapiedi di quartieri industriali
e apri lo schrigno dei preservativi troppo costosi
ed i tuoi minuscoli seni
Copia testo
  • Guarda il video di "Stagnola"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più