Partenope Testo

Informazioni su Partenope Partenope è un singolo di Clementino.
viene pubblicato il 21 dicembre 2020, giorno del compleanno di Napoli e dello stesso Clementino.

“Finalmente dopo tanti anni sono riuscito anche io a dedicare una mia canzone a Napoli, ad omaggiare la stupenda Partenope – spiega il rapper – Io, che ho girato tutto il mondo, il sole di Napoli non l’ho mai visto da nessuna parte. Dicono ‘vedi Napoli e poi muori’, è vero, perché è così bella che hanno ragione. In tutti i posti dove sono stato ho visto che c’era bisogno di un po’ di Napoli, perché Napoli non è una città, Napoli è un mondo e una mentalità.”
leggi tutto

Testo Partenope

Stasera t'aggi'a parlà
Pecché m''o sento a 'into
Lettere a 'sta città
Ca me pare dipinta
Nu canto 'e na sirena
'Mmiezz'a tante sotto a 'stu cielo
Ma nisciuna è cchiù bella
'E Partenope stasera

Stanotte m'affaccio ô balcone
Te guardo e sî 'a meglia guagliona
Me diceno ca nun staje bono
Sì, t'hanno tuccato cchiù vote
Te sporcano pe' n'ata vota
E penzano: "Chi se ne fotte?"
E nuje ca simmo figlie tuoje
Currimmo bendate 'int''o scuro
E 'a storia ca parla pe'tté
Tu ca sî tale e quale a me
So' nato 'o stesso juorno tujo
'A vita saje che è nu mistero
Perdona pe' chello ca è
Ancora me chiedo 'o pecché
Stanno me metto a penzà
Ca sî l'unica verità

Stasera t'aggi''a parlà
Pecché m''o sento a 'into
Lettere a 'sta città
Ca me pare dipinta
Nu canto 'e na sirena
'Mmiezz'a tante sotto a 'stu cielo
Ma nisciuna è cchiù bella
'E Partenope stasera

Uoh oh oh oh
Uoh oh oh
Partenope stasera
Uoh oh oh
Uoh oh oh
Nu canto 'e na sirena (Nu canto 'e na sirena)
'Mmiezz'a tante sotto a 'stu cielo
Ma nisciuna è cchiù bella
'E Partenope stasera ('E Partenope stasera)

Damme chello ca m'hanno luvato
Guarda comme c'hanno cumbinate
Vide ca nun simmo maje cagnate
Mare e sole ca s'hanno 'ncuntrate
'Sti guagliune sempe scumbinate
Chi p''o male po' s'è fulminato
Ma ne trove sempe ancora ll'ate
Gente ca s'è 'nnammurata
Na sinfonia ca scorre dint''e vene
Varie quartiere fino abbascio 'e Vele
Passanno da periferia c''a famme
E po' cumbatto comme a nu guerriero
Chi vene 'a Napule è DNA
Te chiammo "fratemo" si tu staje ccà
Ma quale America, 'e che vuó parlà?
Faccio na dedica pe' 'sta città

Chi la conosce e po' ne parla male
Chi sta luntano, torna e se ne va
Chiagnenno pecché po' l'ha dda lassà
E chi cumbatte ancora e resta ccà

Stasera t'aggi'a parlà (Stasera t'aggi'a parlà)
Pecché m''o sento a 'into
Lettere a 'sta città
Ca me pare dipinta
Nu canto 'e na sirena (Nu canto 'e na sirena)
'Mmiezz'a tante sotto a 'stu cielo (Tante sotto a 'stu cielo)
Ma nisciuna è cchiù bella
'E Partenope stasera

Uoh oh oh oh
Uoh oh oh
(Partenope stasera)
Uoh oh oh
Uoh oh oh
Nu canto 'e na sirena (Nu canto 'e na sirena)
'Mmiezz'a tante sotto a 'stu cielo ('Mmiezz'a tante sotto a 'stu cielo)
Ma nisciuna è cchiù bella
'E Partenope stasera ('E Partenope stasera)