1946 Testo

Testo 1946

Vendette e ritorsioni, è il pane quotidiano
Chi ha vinto questa guerra ha ancora il mitra in mano
Da Genova a Verona passando per Torino
Appena cala il buio si muove l'assassino!

Un giorno dopo l'altro lottando su due fronti
La fame che non passa, la resa dei conti
Da Modena a Bologna e su fino a Milano
La lunga scia di sangue dell'odio partigiano!

Molti sono in cella trattati come cani
C'è chi non è tornato dai campi americani
Qualcuno sta in soffitta e vive clandestino
La volante rossa ha sempre il suo cecchino!

Abbiamo stretto i denti per venti lunghi mesi
Dispersi ed isolati, ma non ci siamo arresi
E adesso siamo pronti, decisi a ritornare
La fiamma e il meridiano, bisogna continuare!

Pagando solamente per i nostri ideali
Torture, esecuzioni, vendette trasversali
Da Como ad Alessandria e in tutta la pianura
I servi del Cremlino non ci fanno paura!

Molti sono in cella trattati come cani
C'è chi non è tornato dai campi americani
Qualcuno sta in soffitta e vive clandestino
La volante rossa ha sempre il suo cecchino!

Abbiamo stretto i denti per venti lunghi mesi
Dispersi ed isolati, ma non ci siamo arresi
E adesso siamo pronti, decisi a ritornare
La fiamma e il meridiano, è tempo di lottare!
È tempo di lottare, è tempo di lottare, è tempo di lottare, è tempo di lottare!
Copia testo
  • Guarda il video di "1946"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più