Divinità Testo

Testo Divinità

TE GUARDO E MI SORPRENDI
OGNI JUORNE SEMPE 'E 'CCHIU',
MIO DIO COMME SI BELLA
TU COL TUO CHILETTO IN PIU',
'E PPO' CHE BELLA GUERRA
QUANNO 'A DIETA TU VUO' FA'
'E NUN T' A' FACCIO FA'.

'E CHHIU' ME PARE BELLA
QUANNO T' AVVICINE 'A MME'
VESTUTA CO' PIGIAMA
PRONTA GIA' 'A ME FA' 'O CAFE',
SE 'MBRUOGLIENE 'E PENZIERE
CON LA TUA SEMPLICITA'
ME FAJE 'CCHIU' 'NNAMMURA'.

Rit: PECCHE' TU SI 'CCHIU' FEMMENA
GIA' ME PIGLIENE 'E BRIVIDI
QUANNO RINT' E' CAREZZE
ME CERCHI NU VASE
'E IO SO' PRONTO 'A TO' 'DDA'.

PECCHE' TU SI 'CCHIU' FEMMENA
ME SAJE DA' CHELLA CARICA
QUANNO MILLE PENZIERE
ME FERMENO 'O CORE
E TU 'O FAJE CAMMENA'.

TU
NUN VIENE DALL' AL DI LA',
MA E' 'NA DIVINITA'
'CA T' A' MANDATE 'CCA'.

SECONDA STROFA

VULESSE PE NU POCHE
ESSERE TU PE SAPE'
CHELLE CHE 'O VERAMENTE
PROVI 'A RINTE TU PE MME',
PO' NA PORZIONE MAGICA
IO ME FACESSE FA'
PE NUN TE FA' CAGNA'.

Rit: PECCHE' TU SI 'CCHIU' FEMMENA
GIA' ME PIGLIENO 'E BRIVIDI
Copia testo
  • Guarda il video di "Divinità"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più