La Peste Addosso Testo

Testo La Peste Addosso

e poi la peste, addosso, quando di neppure camminare ne ho voglia, quando a chi mi ha sempre sorretto offendo, e le urlo in faccia oppure lo ignoro, solo perché così gli fa male, quando ridotto a televisione, in pomeriggi domenica e sole, stoffa mi faccio come la tana, che mi rintana il mio divano, e quando di merda è il mondo, e quando dal letto è impossibile, alzarsi solo perché ale è sparito, ancora e mi schifo di me io per nessuno, solo perché tu da solo nessuno.




Copia testo
  • Guarda il video di "La Peste Addosso"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più