Il Marinaio Delle Stelle Testo

Testo Il Marinaio Delle Stelle

Fabio Rovazzi: arriva l’accusa di plagio
  • Guarda il video di "Il Marinaio Delle Stelle"
Il marinaio delle stelle era la punta del tuo naso contro il cielo
Quando piangevi non ti sposo

E la natura era in ritardo come il tuo settembre verde , sensazione
Di una importante delusione.

Collezionisti di fughe di spighe e formiche io e te
Era paura o mania quando dicevi andiamo via

Costellazioni e pianeti contati sdraiati io e te
Finché una sera di miele
Male cascai sul nostro addio.

Il marinaio delle stelle ha un tatuaggio di brillanti sulla schiena
E non vederlo è la sua pena.
E si riveste la mattina di lucertole sui muri ti rimordo
Dolce pera del ricordo.

Collezionisti di fughe di spighe e formiche io e te
Era paura o mania quando dicevi andiamo via

Costellazioni e pianeti contati sdraiati io e te
Finché una sera di miele
Male cascai sul nostro addio.
  • Guarda il video di "Il Marinaio Delle Stelle"
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.